Come si può creare un rituale d’aula?

Buongiorno a tutti.

Come promesso, posterò sul blog alcuni ulteriori elementi di approfondimento a mio avviso utili per proseguire il breve cammino intrapreso.

Comincio da una questione che non ha granché a che fare con il Web 2.0 – se non per il fatto che l’occasione per riflettervi sopra ci arriva da un video divulgato su YouTube. Si tratta di un maestro elementare – molto famoso mediaticamente – che ci mostra uno tra alcuni possibili buoni metodi per costruire una cornice di ritualità in aula: il pretesto è una lezione (di ripasso, sembra?) di matematica. Ecco gli ingredienti di questo rituale: leggeteli, rileggeteli e meditate, perché per brevità scriverò in modo denso e sintetico:

  • una focalizzazione emozionale e cognitivo-attentiva;
  • un driver motivazionale abbastanza forte (in questo caso, sembrerebbe, incentrato sulla stessa autorevole persona dell’insegnante: un driver motivazionale che dunque è personalistico);
  • un mediatore abbastanza attraente di natura sensoriale-tecnologica;
  • una mappa abbastanza chiara del “cosa abbiamo fatto, cosa ci accingiamo a fare, cosa stiamo facendo, cosa abbiamo fatto”;
  • ed infine una gestione abbastanza efficace (molto direttiva, in questo caso) delle dinamiche di classe e della partecipazione dei singoli.

Buona visione, buona riflessione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...